• Edizioni di altri A.A.:
  • 2015/2016
  • 2016/2017
  • 2018/2019
  • 2019/2020
  • 2020/2021
  • 2021/2022
  • 2022/2023

  • Lingua Insegnamento:
    Italiano 
  • Testi di riferimento:
    - Luciano Arcuri, Manuale di psicologia sociale, il Mulino, Bologna, 1995.
    - Gabriele Di Francesco, Il paradigma criminologico, CeRIS, 2013.
    *Ai fini dell'esame il docente si riserva di sostituire, modificare o integrare alcuni contenuti del corso e di fornire ulteriori indicazioni bibliografiche durante le lezioni, ampliando le opportunità di scelta da parte degli studenti. 
  • Obiettivi formativi:
    Il corso si propone di fornire un’adeguata conoscenza delle teorie e delle strutture della psicologia sociale e di sviluppare capacità di riflessione critica sui processi psicosociali contemporanei, specie in rapporto con le discipline affini e ed in particolare con la sociologia, nelle sue declinazioni
    istituzionali e nelle relazioni con il servizio sociale. 
  • Prerequisiti:
    Nessuna propedeuticità 
  • Metodi didattici:
    Lezioni frontali. Eventuale utilizzo di slides e/o filmati.
    *Il corso potrà essere opportunamente integrato da interventi seminariali ei approfondimento, con la partecipazione di studiosi ed esperti. 
  • Modalità di verifica dell'apprendimento:
    L'apprendimento sarà verificato attraverso un esame orale. Verranno valutati la conoscenza della bibliografia e dei contenuti del corso, la correttezza e la qualità dell'espressione orale, le competenze linguistiche e le capacità critiche e metodologiche. Il punteggio va da 1 a 30 con lode, secondo quanto segue: 1-17 insufficiente, 18 -21 sufficiente, 22-24 discreto, 25-27 buono, 28-29 molto buono, 30-30 con lode eccellente.
    Le modalità d’esame sono le medesime per frequentanti e non frequentanti. 
  • Altre Informazioni:
    Nessuna altra informazione 

Evoluzione storica della disciplina in riferimento agli orientamenti teorici principali, ai metodi di ricerca e alle loro implicazioni. Si analizzeranno i meccanismi di percezione sociale, di influenza sociale, gli aspetti sociali dell’aggressività, il pregiudizio, i conflitti, i comportamenti pro sociali, le relazioni interpersonali, gli atteggiamenti e la loro misura. Particolare attenzione sarà dedicata all’analisi delle dinamiche dei gruppi sociali, che si ritengono centrali nel percorso formativo del servizio sociale e a fornire elementi di base circa la lettura dei fenomeni di criminalità e di devianza sociale.

Evoluzione storica della disciplina in riferimento agli orientamenti teorici principali, ai metodi di ricerca e alle loro implicazioni. Si analizzeranno i meccanismi di percezione sociale, di influenza sociale, gli aspetti sociali dell’aggressività, il pregiudizio, i conflitti, i comportamenti pro sociali, le relazioni interpersonali, gli atteggiamenti e la loro misura. Particolare attenzione sarà dedicata all’analisi delle dinamiche dei gruppi sociali, che si ritengono centrali nel percorso formativo del servizio sociale e a fornire elementi di base circa la lettura dei fenomeni di criminalità e di devianza sociale.

Avvisi

Nessun avviso in evidenza

Documenti

Nessun documento in evidenza

Scopri cosa vuol dire essere dell'Ud'A

SEDE DI CHIETI
Via dei Vestini,31
Centralino 0871.3551

SEDE DI PESCARA
Viale Pindaro,42
Centralino 085.45371

email: info@unich.it
PEC: ateneo@pec.unich.it
Partita IVA 01335970693

icona Facebook   icona Twitter

icona Youtube   icona Instagram